Home - In primo piano - Prestito sociale: comunicati e rassegna stampa
prestito-sociale

Prestito sociale: comunicati e rassegna stampa

In riferimento all’articolo del quotidiano La Stampa di domenica 17 settembre 2017 “Il rischio bolla della finanza rossa. Incognite su 9 miliardi di prestiti dei soci” del giornalista Gianluca Paolucci riportiamo le parole del nostro Presidente Ernesto Dalle Rive:

“I nostri Soci hanno sicuramente letto con attenzione l’articolo de La Stampa, che ancora oggi è il quotidiano più influente del torinese: anche se Nova Coop non è mai nominata dall’articolo, è chiaro che il territorio di competenza della Cooperativa coincide con il bacino di lettori del quotidiano. L’articolo corre il rischio di generare una grande confusione, confondendo in una unica sintesi i differenti dati gestionali e patrimoniali delle cooperative. Del prestito sociale si fa spesso una rappresentazione grottesca; in realtà esso è uno strumento importante, riconosciuto alle cooperative quale leva decisiva nelle politiche di rafforzamento patrimoniale e societario. Il suo corretto utilizzo ha contribuito alla crescita dell’economia di questo Paese favorendo investimenti, sviluppo dell’occupazione e crescita della mutualità. Esso già oggi è normato da precise regole della Banca d’Italia e lo stesso Governo intende perfezionare il perimetro legislativo che norma il prestito nell’intento di favorirne lo sviluppo e di rafforzare gli elementi a garanzia dei soci prestatori delle cooperative. I nostri soci possono stare tranquilli: in Nova Coop il prestito è ampiamente garantito dalla liquidità e dal patrimonio aziendale, la nostra Cooperativa ha sempre consuntivato risultati gestionali positivi ed è di fronte ad una nuova importante stagione di sviluppo. Garantiamo sana e buona occupazione a oltre 4.500 lavoratori e lavoratrici e godiamo della fiducia di oltre 600.000 soci di cui 84.000 sono prestatori. Siamo una risorsa importante dell’economia piemontese e intendiamo rafforzare sempre più il nostro ruolo nel mercato e nella società.”

Risulta a questo punto importante evidenziare tutti quei parametri patrimoniali e finanziari che il bilancio di Nova Coop esprime e che stanno alla base della sua capacità di raccogliere e gestire responsabilmente le risorse che i Soci le mettono a disposizione. Si tratta, occorre nuovamente ricordarlo, di indicatori che sono richiesti espressamente da leggi, istituzioni e dal sistema di autoregolamentazione di cui Nova Coop, insieme alle altre Cooperative del consumo, ha deciso di dotarsi. Tutti questi indicatori sono pubblici e annualmente riportati nel bilancio d’esercizio della Cooperativa.
Al 30 giugno 2017 tutti gli indicatori che misurano il grado di affidabilità di Nova Coop sono positivi.

Guarda le video pillole con le interviste al presidente Dalle Rive:

 

 

Rassegna stampa

ANSA, 19 settembre 2017

Lascia il tuo contributo con un click

Vedi anche

workshop-benessere-animale

Workshop benessere animale: cosa ci portiamo a casa

Complessità è la parola chiave. Anzi, una delle parole chiave accanto a responsabilità ed informazione. ...